- Centro di Ricerca Foreste e Legno   
Strada per Frassineto 35 Casale Monferrato (AL)  
Switch to English version 
Sei qui: Home->Attività->Tecnologia e qualità del legno Posta  
Tecnologia e qualità del legno

In breve...

Si ricercano le possibili correlazioni giovane-maturo per le principali caratteristiche del legno per una selezione precoce dei cloni di pioppo; si eseguono le prove per la valutazione della qualità del legno dei cloni candidati all'iscrizione nel Registro Nazionale dei Cloni Forestali (RNCF). Si collabora allo sviluppo di utilizzazioni industriali alternative del legno di pioppo e si effettuano studi sulla fisiologia del legno. Si fornisce inoltre supporto in materia tecnica e normativa all’industria di trasformazione.


Il pioppo è a tutt’oggi l’unica fonte rinnovabile di materia prima legnosa nazionale suscettibile di programmazione capace di dare risposta alle esigenze dell’industria in tempi relativamente brevi, essendo caratterizzato da turni di coltivazione compresi tra 10 e 12 anni. In Italia, i manufatti ottenuti con legno di pioppo si sono affermati come altamente competitivi e di difficile sostituzione nel settore dell'arredamento, nel quale vengono utilizzati in varie forme (principalmente pannelli di legno compensato e di particelle), e per alcune tipologie di imballaggi del settore ortofrutticolo. Un allargamento dei suoi impieghi a settori nei quali vengono tradizionalmente impiegate altre specie legnose e una maggiore diversificazione dei manufatti realizzati in legno di pioppo potrebbero dare nuovo impulso alle piantagioni, in regresso nell’ultimo decennio. Purtroppo però alcuni dei manufatti in legno di pioppo già esistenti sul mercato hanno incontrato notevoli difficoltà di impiego in comparti, quali l'edilizia o i trasporti, ove risentono della concorrenza di prodotti realizzati con altre specie legnose e trovano precluse quelle applicazioni più tecniche (collettivamente indicate come “impieghi strutturali”) che, generalmente, sono anche le più remunerative. Queste comprendono non soltanto applicazioni con una funzione portante, ma anche coperture, tamponamenti, rivestimenti ecc. e tutti i componenti per i quali devono essere dichiarate e garantite determinate prestazioni. L’aumento delle tipologie di impiego potrebbe realizzarsi anche grazie ad una maggior conoscenza delle proprietà tecnologiche dei materiali prodotti con le innovative tecnologie industriali oggi esistenti, che permettono la produzione di manufatti (per citarne alcuni: legno lamellare, LVL, OSB, Intrallam®) per i quali il legno di pioppo sarebbe certamente adatto.

L’aumento delle tipologie di impiego può invece realizzarsi con una maggior conoscenza delle proprietà tecnologiche dei materiali prodotti con le tecnologie industriali oggi esistenti che permettono lavorazioni innovative, consentendo la produzione di manufatti (per citarne alcuni: legno lamellare, LVL, OSB, Intrallam®) per i quali il legno di pioppo sarebbe certamente adatto. Recentemente si è anche evidenziata la necessità da parte delle industrie del legno di disporre di materia prima di buona qualità, suscitando così l'interesse dei miglioratori vegetali per le caratteristiche estetiche e fisico-meccaniche delle produzioni legnose. Per un loro utilizzo a fini selettivi è però indispensabile un'adeguata conoscenza della loro variabilità, oltre all’individuazione di caratteristiche del legno facilmente determinabili ed ereditabili.


Obiettivi e linee programmatiche generali
Fra gli obiettivi che si intendono perseguire nell’ambito di questo gruppo di ricerca vi sono:
  • Studio delle correlazioni esistenti fra i caratteri fisico-anatomici, misurabili su legno giovane (piante di 1 o 2 anni) e quelli riscontrati su piante mature (10-12 anni), nonché del loro legame con i caratteri qualitativi che ne influenzano l’idoneità alla trasformazione industriale. L’indagine fornirebbe gli strumenti necessari per giungere ad una stima quanto più precoce ed attendibile della qualità delle produzioni legnose ottenibili dai cloni in corso di selezione.
  • Valutazione delle possibilità di utilizzare il legno di pioppo per impieghi innovativi; tali studi vengono effettuati sia mediante ricerche di carattere tecnologico che con analisi economiche sulle reali prospettive di mercato. Particolare attenzione viene rivolta alle problematiche di approvvigionamento, alla capacità di ricezione e all’adozione di eventuali modelli colturali differenti da quelli tradizionali (ad esempio la produzione con turni molto brevi di materia prima atta alla produzione di pannelli ricostituiti).


Scarica scheda


Download datasheet











 
Personale Progetti IN CORSO () e conclusi ()
Ricercatori
Castro Gaetano

ThermoPoplarPly
Trattamento termico con tecnologia 'TermoVuoto' di sfogliati e compensati di pioppo
CODULE
Strategie per un comportamento duttile di componenti strutturali in legno
IDROCAMBIO
Determinazione dell'influenza della disponibilità idrica del terreno sull'attività cambiale
INNOLEGNO
Impieghi innovativi di segati, sfogliato e cippato di legno di pioppo
QUALEGESTA
Definizione di standard per la valutazione della qualità del legno di pioppo e loro dipendenza da fattori genetici e stazionali
QULEFISPIO
Qualità e fisiologia del legno di pioppo in risposta a fattori genetici e stazionali
RI.SELV.ITALIA Sub task 2.2.2
Meccanizzazione delle operazioni di abbattimento e allestimento del pioppeto – valutazione della qualità del legno e dell’idoneità alla sfogliatura di piante abbattute con sistema meccanizzato.
Area 2 ‘Produzione di legno fuori Foresta’
sottoarea ‘Arboricoltura da legno con specie a rapido accrescimento’
RICERCAFORESTALE.IT
Network della ricerca nazionale nel settore foresta-legno-ambiente

Attività collaterali

Coordinamento di gruppi di lavoro UNI e partecipazione a gruppi di lavoro ISO per l'uniformazione normativa nel settore dei pannelli a base di legno, del legno tondo e dei segati
Partecipazione al Comitato di redazione della rivista Sherwood - Foreste ed alberi oggi