home documentazione webgis contatti
Cos'è la CF
Cos'è la CFP
Obiettivi
Soggetti coinvolti
Come si ottiene Perchè il portale
Cosa è la certificazione forestale
La certificazione forestale ha origine dalla crescente esigenza dei consumatori di poter disporre sui mercati internazionali di prodotti a base di legno proveniente da boschi gestiti in maniera corretta e sostenibile, sia da un punto di vista ecologico che economico e sociale. I consumatori e più in generale l'opinione pubblica, in sintesi, chiedono che sia possibile risalire all'origine del legname utilizzato per la creazione del prodotto finale, e accordano la loro preferenza a quei manufatti realizzati con legname proveniente da foreste gestite in modo sostenibile e certificate da un ente indipendente. Un primo tipo di certificazione, quindi, quella della gestione forestale, riguarda il fatto che una proprietà forestale venga gestita secondo criteri di sostenibilità. Il legname che ne deriva viene marchiato ed è quindi commerciabile come proveniente da boschi gestiti in modo sostenibile. Il legname proveniente da foreste certificate per la corretta gestione forestale, poi, deve poter rimanere rintracciabile nelle varie fasi delle successive lavorazioni, sino al prodotto finito. Questa secondo tipo di certificazione viene denominato catena di rintracciabilità (chain of custody). Se il manufatto rispetta le condizioni della chain of custody, anch'esso sarà riconoscibile dal consumatore finale attraverso un apposito marchio

Cos'è la certificazione forestale della pioppicoltura
Anche le piantagioni di pioppo possono ottenere la certificazione forestale. Questa comporta una dichiarazione con la quale un organismo indipendente verifica ed attesta che un sistema produttivo di una determinata azienda siano conformi ai requisiti di una norma o regola tecnica emesse da un ente di normazione. In particolare si garantisce che le piante di pioppo sono allevate in piantagione secondo disciplinari di produzione nel rispetto dei principi ambientali e sociali. Negli interventi colturali il limitato e razionale impiego dei fertilizzanti e dei prodotti di sintesi per la difesa fitosanitaria rispettano i criteri di sostenibilità, ma garantiscono nello stesso tempo l'elevata qualità del legno prodotto per usi industriali. Un importante passo verso la certificazione forestale è stato fatto con la realizzazione del disciplinare di produzione (Ecopioppo Regione Piemonte, 2002) che ha costituito la base per la definizione degli standard di Gestione Sostenibile dei Pioppeti (GSP).

Obiettivi
Le norme tecniche di Gestione Sostenibile dei Pioppeti (GSP) sono finalizzate principalmente all'ottenimento di un prodotto di elevata qualità destinato all'industria dello sfogliato e di altri prodotti legnosi, garantire la rintracciabilità di una materia prima prodotta secondo criteri di sostenibilità nel rispetto ambientale e sociale.
Per le aziende agricole, la certificazione forestale può diventare un mezzo di valorizzazione del prodotto o comunque un fattore preferenziale nei confronti delle industrie che intendano qualificare in senso ambientale i semilavorati derivati dal legno di pioppo.

Soggetti coinvolti
Nel sistema di certificazione fanno parte attiva :
  1. pioppicoltori che richiedono la certificazione
  2. associazioni dei produttori
  3. gli schemi PEFC, FSC
  4. gli Organismi di certificazione (OdC)
possono accedere aziende singole o gruppi di aziende

Come si ottiene
Nell'ambito della pioppicoltura, la certificazione permette alle aziende di attestare la propria conformità a principi e criteri di gestione, utilizzazione e trasformazione sostenibile delle risorse legnose. In Italia sono attivi prevalentemente due schemi di certificazione, FSC (Forest Stewardship Council - Il logo identifica le foreste certificate in conformità alle norme del Forest Stewardship Council) e PEFC (Programme for Endorsement of Forest Certification), i quali hanno adottato e inserito nei loro standard le norme dei disciplinari per l'arboricoltura da legno, il cui obiettivo è l'ottenimento di produzioni di qualità nel rispetto dell'ambiente mediante l'applicazione di principi di lotta integrata e l'impiego limitato e razionale di fertilizzanti e fitofarmaci.

Iter per la certificazione dei pioppeti secondo i due schemi
PEFC e FSC
Registrazione (esame domanda e istruzione pratica)
Esame documentazione (manuale di gestione forestale)
Verifica capacità organizzativa del gruppo (verifica ispettiva)
Verifica in azienda e Certificazione (verifica ispettiva)
Validità della certificazione (5 anni)
Sorveglianza (annuale)
Rinnovo (quinquennale)


Perchè il portale
Il portale costituisce :
  • uno strumento divulgativo sulla certificazione forestale della pioppicoltura;
  • un supporto ai gruppi e alle singole aziende di pioppo che scelgono volontariamente la certificazione forestale dei loro pioppeti, nella fase di decisione di adozione dello schema di certificazione più opportuno e nell'applicazione del piano di gestione forestale;
  • uno strumento di monitoraggio, verifica di conformità e gestione per il Gruppo e per l'Ente di certificazione;
  • una base per l'attuazione e adesione al mercato telematico del legno di pioppo certificato(borsa del legno).











































SCHEDE INFORMATIVE
SUI CLONI:




Vuoi certificare il tuo pioppeto?




VISUALIZZA I TRATTAMENTI CONSENTITI...


ricerca avanzata

PEFC/18-1-1


FSC-ITA-0028
FSC Trademark © 1996 Forest Stewardship Council A.C.
CERTIFICAZIONE 2006
REGIONEPEFC
ha
FSC
ha
Piemonte1024110
Friuli Venezia Giulia1755
Lombardia480
TOTALE2779590
Piemonte Piemonte
Pagina visitata
8785 volte
powered by
algatrazz Alga Riccardo Grignetti Alessandra